Luoghi mistici intorno al bio hotel

Pendio montano

Oggi gli ospiti e la gente del posto, nel corso delle loro escursioni, salgono il pendio montano lastricato in direzione della malga di Barbiano. Si stenta a crederci:‏ prima erano i contadini a portare in alto i loro pesanti carichi!

Sentiero lastricato

Uno spettacolare sentiero tradizionale lastricato si estende avanti in direzione della malga. Anticamente, per gli uomini e gli animali era un'impresa dura salire per il sentiero, mentre oggi, per gli escursionisti, si tratta di un silenzioso e misterioso testimone della storia.

Sorgenti d'acqua

La piccola sorgente sul ciglio del sentiero permette di dissetarsi dopo la marcia a piedi e fare il pieno di energie per proseguire il cammino.

Groaßoach

Una traccia di strada scavata nella dura roccia presso Groaßoach, durante l'escursione regala una meravigliosa vista sulla valle.

Scivolo di pietra

A circa cinque metri sopra la liscia roccia di porfido, porta una traccia scura. A cosa serviva in passato?

Il bosco presso Schalenstein

Dopo zoppicanti sentieri lastricati si arriva ora al bosco delle coppelle, un'area accogliente con una particolare atmosfera.

Schalenstein-Le coppelle

All'improvviso si scorgono delle rocce levigate tonde in porfido che emergono dalla terra. Uno scherzo della natura o un relitto di tempi passati?

Vista verso Chiusa

Da questa parte del percorso si gode di una bella vista sulla ricca vegetazione arborea della valle sopra Barbiano, arrivando fino a Chiusa presso Bressanone e al Monte Pascolo.

Muro nel bosco

La via del ritorno è accompagnata da un basso muro che passa nel bosco. Questa costruzione insolita è ancora avvolta nel mistero. A cosa serviva il muro un tempo?

Il ritorno

Rocce a forma di menhir, ricoperte di muschio e licheni, adornano il sentiero e regalano al percorso misterioso un'aura particolare, della quale si gode prima di fare rientro al bio hotel.

Facebook Twitter GooglePlus